ARCHIVO

Tasso seviziatore di se stesso

L’autore di “Gerusalemme liberata”, poema epico-eroico riguardante la presa del Santo Sepolcro ad opera dei cristiani durante la prima Crociata del 1096-1099, nacque a Sorrento nel 1544, ma non può essere identificato con lo stereotipo del campano buontempone, spensierato, ma visse una vita di drammi e melodrammi, che si concluse a Roma all’età di 51 anni, dopo che si ruppe l’incanto del suo rapporto con i signori d’Este a Ferrara. Reputato come un predecessore del Romanticismo per le sue introspezoni sui suoi sentimenti e sensazioni. Di ROMANO MARTINELLI