ARCHIVO

Rapporti letterari tra Italia e Argentina, un lungo dialogo dal passato glorioso e dal futuro incerto

Legami profondi in ogni campo, sono stati la terra fertile che hanno dato vita, solo per citare i momenti di grande avvicinamento nel secolo scorso, alle due Mostre del Libro Italiano allestite nella Galleria Van Riel nel 1927 e nel 1949, la pubblicazione nel 1953 di “Letras Italianas”, volume monografico della rivista “Sur”, dedicato alle letteratura italiana recente, la traduzione di autori italiani contemporanei e la presenza di librerie italiane a Buenos Aires, come La Viscontea e Leonardo. Di RENATA ADRIANA BRUSCHI

Prima riunione dell’anno del Direttivo di FEDIBA.

Approvata all’unanimità una lettera al Console generale esprimendo preoccupazione per la chiusura del Vice consolato d’Italia in Zarate e sulla necessità di ampliare la rete di sedi consolari onorarie della circoscrizione. Reso omaggio alla memoria di Silvestre Gravagna e consegnato un diploma a Fernando Caretti, presidente della Ossolana.

ItaliaXXI, eccellenza fra tradizione e innovazione

Presentato in Ambasciata alla presenza del ministro della Cultura Pablo Avelluto. L’amb. Giuseppe Manzo: "Uno straordinario contenitore di musica, danza, opera e teatro, un progetto che porta in Argentina arte e cultura italiana sempre capaci di rinnovarsi con nuove forme, come accade anche ai rapporti tra i nostri due paesi e le nostre comunità".