L'Argentina di origine italiana

12-02-2018 | Attualitá

Iniziata la missione a Buenos Aires dell’Ambasciatore Giuseppe Manzo

50 anni, napoletano, il nuovo Ambasciatore d’Italia arriva da Belgrado, dove dal 2013 ha guidato l’Ambasciata in Serbia. Una ricca esperienza nel campo della comunicazione. Nella sua carriera è stato a Washington, all’Onu e a Tirana.

Ha già iniziato la sua missione Giuseppe Manzo, nuovo Ambasciatore d’Italia a Buenos Aires, dopo la formalizzazione del gradimento  da parte delle autorítà argentine alla designazione decisa dal governo  italiano.

50 anni, napoletano, Manzo arriva a Buenos Aires da Belgrado dove, dal giugno 2013, ha guidato l'Ambasciata in Serbia. Capo del Servizio Stampa e Portavoce del Ministro alla Farnesina nel 2012 e 2013, Manzo aveva guidato l'ufficio stampa dell'Ambasciata a Washington dal 2009 al 2012 dopo aver prestato servizio alla Missione Italiana all'ONU a New York dove è stato membro della delegazione italiana al Consiglio di Sicurezza nel biennio 2007-2008.

Agli inizi della carriera, dopo il primo incarico a Tirana dal 1995 al 1998, Manzo ha prestato servizio a Washington dal 1998 al 2002 accreditato anche come Osservatore Permanente Aggiunto presso l'Organizzazione degli Stati Americani. Alla Farnesina Manzo ha lavorato alla Cooperazione allo Sviluppo, alla Direzione Affari Economici e alla Segreteria Generale.

È autore di articoli e saggi sul ruolo dei media nella guerra al terrorismo, sulla comunicazione dell’Onu e sul sistema interamericano di tutela e promozione dei diritti umani ed è stato docente al Master in Comunicazione Internazionale all’Università IULM di Milano.

 

Comentarios

Envie sus Comentarios

Ingrese codigo de seguridad: