L'Argentina di origine italiana

30-04-2017 | Attualitá

Inaugurato il restauro della facciata del Teatro Coliseo, emblema culturale nella capitale argentina

La terza tappa dei grandi lavori di restauro e ammodernamento della sala, soono stati inaugurati mercoledì scorso con un vistoso spettacolo.

Spettacolo inedito nel cuore di Buenos Aires: al suono dell'intramontabile 'Volare' e accompagnati da un illuminazione scenografica, un gruppo di ballerini si è arrampicato sulla facciata del 'Palazzo Italia' per sottolineare con le loro acrobazie la nuova estetica del teatro Coliseo.

Dopo tre anni di lavori, il teatro - l'unico al mondo di proprietà dello Stato italiano - è ormai quasi completamente ristrutturato e ha celebrato l'avvio di una nuova fase della sua lunga vita che giustifica lo slogan: "un nuovo teatro, cento anni di storia".

Dalla marchesina al foyer e alla cassa scenica, sono stati tanti gli interventi tecnici ed estetici per ringiovanire l'antica struttura che fa parte da oltre un secolo dell'intensa vita culturale della capitale argentina.

Per far festa al rinnovamento della vasta facciata, volto visibile del palazzo e del teatro, è stata organizzata una serata, prima all'interno e poi all'esterno della sala. Dopo la presentazione della direttrice Elisabetta Riva e la descrizione dei lavori da parte degli architetti coinvolti nell'opera, l'ambasciatrice italiana in Argentina, Teresa Castaldo, ha tra l'altro sottolineato che "il Coliseo è un teatro italiano da sempre condiviso da tutta la città".

Castaldo ha inoltre ringraziato sia il programma di 'mecenatismo culturale' della Città di Buenos Aires sia le imprese che col loro sostegno hanno permesso la realizzazione dell'opera, sottolineando inoltre la partecipazione alla cerimonia di Walter Veltroni, in visita in questi giorni in Argentina.

Alla presenza tra gli altri del ministro di cultura Pablo Avelluto e del responsabile dell'area nella città di Buenos Aires, Angel Mahler, l'evento è poi proseguito davanti alla facciata con lo spettacolo musicale-acrobatico che ha messo in risalto la portata dei i lavori svolti.

"In una città sempre in tensione come Buenos Aires - è stato d'altro lato il commento della serata del quotidiano Clarin - quello del Coliseo è un intervento che da una parte recupera il patrimonio urbano e dall'altra rafforza le strutture culturali della città".

Il "Palazzo Italia", che ospita il teatro in uno dei quartieri più centrali della città, è stato donato all'Italia da un munifico emigrato italiano, il conte Felice Lora. Nello stabile

ha funzionato per anni il Consolato Generale e in esso hanno sede attualmente l'Istituto Italiano di cultura, la Camera di Commercio italiana e di altre istituzioni e associazioni. (ANSA)

 

Nella foto di Enrico Fantoni, la facciata di Palazzo Italia, con la marchesina del Coliseo, illuminata col Tricolore.

Comentarios

Envie sus Comentarios

Ingrese codigo de seguridad: