L'Argentina di origine italiana

08-11-2017 | Attualitá

Accordo col MAIE: Sconto del 10% sui voli per l’Italia ai cittadini italiani residenti in Sud America che viaggeranno con Aerolineas Argentinas

E’ stato siglato mercoledì scorso dall’on. Ricardo Merlo con il presidente di Aerolíneas Argentinas in una cerimonia nell’Aeroparque alla quale erano presenti importanti imprenditori e dirigenti della comunità italiana dell’America Meridionale. Merlo: l’accordo è un concreto strumento di promozione del turismo di ritorno verso l’Italia, con l’importanza che esso riveste come fonte di ingressi per la Penisola. Ma anche un concreto beneficio per l’Argentina e per le nostre comunità.
Il MAIE e Aerolineas Argentinas hanno firmato mercoledì 1° novembre a Buenos Aires un importante accordo commerciale che prevede tariffe agevolate per i cittadini italiani che risiedono nell’America Meridionale sui voli da e per Roma. A sigliare l’accordo, nell’auditorium della linea di bandiera argentina nell’aeroporto cittadino Jorge Newbery, il presidente di Aerolineas Argentinas Mario Dell’Acqua e il presidente del Movimento Associativo degli Italiani all’Estero, Ricardo Merlo. Con lui  gli altri parlamentari del MAIE, il senatore Claudio Zin, il deputato Mario Borghese, entrambi nel Parlamento italiano e Daniel Ramundo, parlamentare del Mercosur.
Tra i presenti all’evento: il Direttore Commerciale di Aerolineas Argentinas Diego García, il Gerente vendite, Juan García, il Presidente di FIAT Argentina Cristiano Rattazzi, il Presidente di Pirelli Argentina, nonché dell’ Ospedale Italiano, Franco Livini, il Presidente della Camera di Commercio Italiana, Giorgio Alliata (Techint Argentina), il deputato del Parlasur, Osvaldo Mercuri, i Viceconsoli d’Italia, Marisa Constantino (Tres de Febrero)  e Leonardo Schifani (Zarate) e la sen. Mirella Giai.
Tra i dirigenti della collettività i consiglieri del CGIE Mariano Gazzola (vicesegretario per l’America Latina), Marcelo Carrara, Gerardo Pinto e Guillermo Rucci; i presidenti dei ComItEs di Buenos Aires, Darío Signorini; di Rosario,  Franco Tirelli; di La Plata, Nicolás Rucci; di Morón, Francisco Rotundo; consiglieri del ComItEs di Buenos Aires, dirigenti di associazioni e il vicepresidente della Federazione Argentina di Collettività straniere Juan Esteban Balestretti. 
L’Ambasciatrice d’Italia, Teresa Castaldo, che accompagnava a Rosario la Viceministro per il Turismo, Dorina Bianchi, in visita istituzionale in Argentina, ha fatto giungere un caloroso messaggio di saluto e congratulazioni all’On. Merlo per la firma di questo accordo, una nuova testimonianza degli intensificati rapporti tra l’Italia e l’Argentina che si registra tra i due Paesi.
L’accordo prevede che a partire dai prossimi giorni (una volta attivata la pagina web dedicata) gli italiani residenti in Sud America, che si registreranno sul portale aerolineas.com, potranno acquistare biglietti aerei per voli verso l’Italia con uno sconto del 10% (tasse escluse) sulla tariffa più economica del giorno in cui decidono di viaggiare.
L’agevolazione varrà per tutti gli acquisti di biglietti dal Sud America verso Roma (e viceversa); in questo modo saranno agevolati gli spostamenti degli italiani dell’Amerca Meridionale, favorendo il turismo di ritorno verso il Bel Paese.
Un accordo importante, quindi, fortemente voluto dal MAIE e dalla compagnia aerea Aerolineas Argentinas, che rappresenta solo il primo di altri accordi che i dirigenti del MAIE stanno progettando anche con altre compagnie aeree sudamericane, come Avianca, Latam e Gol per favorire gli spostamenti verso l’Italia di quella grandissima comunità di connazionali, costituita dagli emigrati e dalle loro famiglie che vivono in questo continente. Oltre 1,6 milioni di cittadini registrati all’AIRE, come ha tenuto a precisare l’on. Ricardo Merlo presentando l’iniziativa. Che con i loro discendenti costituiscono una grandissima platea per la cultura italiana e un amplio mercato di consumo del prodotto italiano.
Il deputato ha sottolineato che l’accordo è un concreto strumento di promozione del turismo di ritorno verso l’Italia, con l’importanza che esso riveste come fonte di ingressi per la Penisola. Ma anche come strumento per aiutare al rilancio dell’economia argentina, visto il movimento verso gli aeroporti del Paese di italiani residenti in paesi limitrofi, che vorranno approfittare le agevolazioni previste dall’accordo. 
Infine - ha sottolineato Merlo - un concreto beneficio per i cittadini italiani residenti in quest’area del continente, i quali potranno risparmiare quel 10 per cento o magari spenderlo in Italia.
“Sono molto soddisfatto – commenta il Presidente del MAIE  – perché oggi abbiamo portato a compimento la prima di una lunga serie di azioni a beneficio dei nostri connazionali residenti in Sud America, ma anche a sostegno del turismo di ritorno e dell’economia italiana. Una misura significativa per i nostri connazionali e che va letta come primo tassello di un progetto più ampio, di mobilità tra Italia e Sud America che, comunque, porta immediati benefici concreti in termini di risparmio. Inoltre, siamo già al lavoro per estendere l’accordo anche ad altre compagnie aeree”.
Da parte sua il presidente di Aerolineas Argentinas Mario Dell’Acqua  - fiero, ha detto, delle sue radici italiane - ha sottolineato l’importanza dell’accordo siglato con il MAIE come espressione dei profondi legami che uniscono i due Paesi facendo presente inoltre il vasto mercato potenziale al quale si rivolge e come strumento per collegare l’italianità nel continente e l’America Meridionale con l’Italia.
“Abbiamo siglato con soddisfazione questo accordo con Aerolineas Argentinas che consente soprattutto ai frequent flyers e alle famiglie numerose di viaggiare per l’Italia a prezzi particolarmente convenienti. – aggiunge il sen. Claudio Zin, che ha giocato un ruolo chiave nella realizzazione dell’accordo. – Confidiamo che tra i nostri connazionali che viaggiano per turismo, per lavoro, per studio verso l’Italia siano in tanti a sfruttare questa opportunità che nasce con l’intento di rendere più economici questi spostamenti”.
“E’ importante sottolineare che soprattutto per i viaggiatori dei paesi limitrofi sarà molto conveniente questo beneficio. Per esempio, per gli italiani in partenza da aeroporti come Montevideo, Porto Alegre, Curitiba, Asuncion, La Paz o Santiago del Cile lo sconto del 10% significherà un risparmio significativo per i voli verso Roma” ha precisato il deputato Mario Borghese.
Interessante il commento del Coordinatore MAIE Uruguay, Aldo Lamorte: “Siamo soddisfatti perché; questo è un vantaggio concreto per i nostri connazionali. Questa iniziativa dimostra la versatilità del MAIE, un’associazione nata come movimento culturale, che realizza anche questo tipo di azioni, che evidentemente non sono alla portata di un partito tradizionale; allo stesso tempo questo dimostra che – anche al di fuori dell’aula Parlamentare – possiamo fare cose importanti per i nostri connazionali”.
 

Comentarios

Envie sus Comentarios

Ingrese codigo de seguridad: